STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Paolo e Giovanniil ramo d'ulivola vacanza a Creta con SaraLA RAGAZZA DEL CAPORIONE pt primaDiario di una ragazza triste...venerdi sera in discotecala puttana franceseLA PRIMA VOLTA DELLA MIA ELISABETTA
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Da un'amicizia puņ nascere tutto!!!
Ciao a tutti, mi chiamo Alessandro e sono di Roma, scrivo questa storia per smentire un famoso luogo comune:"Tra uomo e donna l'amicizia non può esistere, e se esiste non accadrà mai nulla". Quante volte avete ascoltato o addirittura detto cose del genere? be per me non è stato così.Ho venticinque anni e ho un buon rapporto d'amicizia con una ragazza di venti che si chiama Francesca. Questa ragazza è molto carina: capelli biondi e corti; abbastanza alta; circa un metro e ottanta, un gran culo, che soltanto a guardarlo fa accendere le più belle intenzioni di questo mondo; quarta di regiseno e cosa molto importante sempre vestita con vestiti molto succinti ed aderenti al massimo. Come detto siamo molto amici e spesso c'incontriamo; qualche volta è capitato anche di divertirci per bene alle spalle di quello che è il suo ragazzo; Matteo. La nostra amicizia dura da sei anni, mentre i nostri rapporti sessuali sono incominciati circa due anni fa, quando lei stava già da tre mesi con il suo ragazzo. Ricordo che inizò tutto una sera in discoteca: era di sabato ed i miei amici erano tutti impegnati,chi per lavoro, chi per pigrizia... comunque sia mi ritrovai ad uscire da solo e optai per andare a ballare al Piper, sperando di rimediare qualche ragazza con cui passare la serata. Appena entrai mi guardai un pò intorno, ma non c'era nessuna faccia nota, finchè mi spostai attraverso il locale e guardai in mezzo alla pista da ballo, e mi sembrò di vedere la mia amica, che stava ballando tutta sola. Effettivamente mi avvicinai ed era proprio lei, era vestita molto bene: Vestito nero, che arrivava alla metà delle suo cosce, scarpe con un tacco vertiginoso ed un paio di bellissime autoreggenti nere. Più tardi scoprirò che non indossava neanche la biancheria intima. La salutai e mi misi a ballare con lei, intanto pèarlavamo un pò:"Ciao Frà come mai qui tutta sola?", " Non stò da sola, c'è anche il mio ragazzo, ma a lui non piace ballare e così eccomi qui tutta sola, soletta..."; ed a queste parole aggiunse un sorrisetto alquanto malizioso, ma inizialmente non ci feci caso, perchè non pensavo proprio a come sarebbe finita la serata, o almeno non credevo che finisse così proprio con lei. Ci avviciniamo al suo tavolo e lì notai che effettivamente c'era anche Matteo, lo salutai e mi sedetti,Francesca si sedette vicino a me. Iniziammo a parlare del più e del meno, con Matteo non avevo molta confidenza e on mi stava neanche troppo simpatico, ma visto che era il ragazzo della mia amica c'intrattenevo rapporti abbastanza cordiali, scambiandoci due chiacchiere, magari prendenomici anche una birra, ma niente di più di questo. Mentre parlavamo, sento la mano di Francy, che si muoveva all'interno delle mie cosce, ma visto che la ritratta quasi subito ho pensato che si trattasse di un errore e non ci ho pensato più. Poi poco dopo sento la sua mano che si sposta ancora una volta al'interno delle mie cosce e mi accarezza. Ammetto che la mia amica è stata molto furba, infatti, nonostante Matteo si trovasse proprio davanti a noi non poteva accorgersi di nulla, perchè la sua mano era coperta da una tovaglia, di seta nera, che copriva tutto il tavolino ed in più era aiutata dal buio della sala. intanto lei continuava a toccarmi ed a parlare con noi, quando ad un certo punto sento che la cerniera dei miei pantaloni si apre ed il mio pisello esce in tutta la sua bellezza! inizia a segarmi con la sua mano e lo fa molto velocemente, evidentemente era ansiosa di ricevere il mio sperma tra le mani. Godo dopo circa trenta minuti di sega tra le sue mani. Dopodichè lei và in bagno provabilmente a lavarsi le mani, poi quando torna, si mette a sedere sempre accanto a me e approfitto per toccargli le cosce ancora per un bel pezzo. Ad un certo punto il suo ragazzo gli dice:"Frà, io devo andare a casa, perchè domani mattina devo lavorare (Infatti fa il cameriere), ma visto che è ancora presto se vuoi poi rimanere, magari alessandro può riaccompagnarti". Io accettò subito senza problemi, mentre lei un pò titubante risponde:"Ok". Rimaniamo ancora un pò, circa una mezzoretta, tanto per fare ancora un paio di balli e di paccate, poi usciamo dal locale e andiamo in macchina mia. Già ero in uno stato di eccitazione crescente, per tutto quello che era accaduto in disco, e la mia situazione non fu certo alleggerita in macchina, quando viaggiammo ed avevo la vista delle sue splendide gambe lunghe accavallate. Effettivamente il viaggio fu molto breve, infatti mi fermai al primo posto appartato che incontrai e lì rincominciai a toccarla. Gli accarezzai lievemente le cosce che piano,piano, in coincidenza col passaggio della mia mano si aprivano; ma quando stavo per toccare la sua passerina le mi disse:"No ti prego, è stato un errore prima, sono fidanzata dai!". Io, un pò deluso, ma ancora molto arrapato, tolgo la mano dalle sue cosce e cerco di convincerla, ma lei sembrava irremovibile:"Dai Ale, ti ho detto di no, anche a me piacerebbe molto, ma non posso...". A quel punto però mi sentivo preso in giro, infatti, per come era andata la serata fino a quel momento, non poteva farsi prendere i rimorsi, non era proprio possibile, così m'incazzai notevolmente e sbroccando di brutto gli dissi; tenendola per i suoi bellissimi capelli biondi:"Ma che cazzo fai, ti volevi divertire alle mie spalle provocandomi e facendomi accontentare di una sega?!?". Lei non mi aveva mai visto così e iniziando a piagnucolare mi disse:"Dai ti prego, non fare così, scusa". Ma ormai avevo capito di avere la situazione in pugno e gli risposi duro:"Scusa un cazzo, ora vedi quello che ti aspetta!". dicendo così le lascio i capelli e con un gesto secco gli sfilo il vestito, facendola rimanere solo in autoreggenti nere, visto che le scarpe già gliele avevo tolte da molto tempo."Troia" le dico:"Neanche un cazzo di perizoma ti sei messa. Neanche il regiseno, volevi farti sbattere questa sera vero?". lei non mi rispondeva e cercava di dimenarsi, ma non mi perdo d'animo. Gli tocco il seno ed inizio a baciarla, ma lei opponeva ancora resistenza:"no dai fermo!", e cercava di ripararsi con le mani, allora la rigiro e la sdraio sulle mie cosce, una volta così inizio a sculacciarla molto forte; lei quasi in lagrime; mi pregava di smettere:"Ti prego, semettila, mi fai male, pietà!" Ormai ero eccitatissimo e continuo ancore per pochi minuti, poi alterno gli schiaffi sul culetto a dei ditalini che iniziavano a scaldarla per bene; infatti la sua fighetta poco pelosa(questo è il suo unico difetto)iniziava a bagnarsi per bene.Alternavo i ditalini agli schiaffi e lei iniziava a scigliersi:"Si maledetto stronzo... mi fai cedere così" dice quasi sottovoce, dopo dieci minuti di questo trattamento, durante il quale aveva raggiunto l'orgasmo, inizio a leccargli la figa , e per buoni venti minuti il suo divertimento continuò:"Dai, si continua, fammi vedere quello che sai fare dai!!!", m'incitava urlando sempre di più. poi dopo averala fatta venire, con la mia lingua, mi tiro fuori il cazzo che aveva un erezione veramente esagerata e glielo metto in fica. La penetrazione è accolta da un suo urlo quasi di liberazione:"Ah si... non vedevo l'ora..." ed inizio a pomparla con tuto me stesso:"Ah si, così mi sfondi dai, fammi godere, voglio godere solo con te, sei meraviglioso dai!!!" dopo circa quaranta minuti di pompaggio gode definitivamente:"dai sto venendo si sono la tua troia!", poi glielo metto in bocca e finalmente posso sborrare anch'io. poi lei mi dice:"sei uno stronzo, ma scopi troppo bene" così da quel giorno ci divertiamo quando vogliamo.



Se qualcuna di voi Romane gradisce scopare lasciate la vostra e-mail sui commenti vi aspetto Ale.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 58): 6.91 Commenti (21)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10