STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
SORPRESA di MariaCIAK, SI GIRA...DUE VOLTE!Mia ZiaCulo di madreLa mia amica CristinaLa cognata porcadalla parrucchierala mia migliore amica =P
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

un culo in saldo
è stato qualche mese fa, prima di andare in vacanza che mia moglie mi ha chiesto di accompagnarla a fare un giro per i negozi per fare shopping approfittando dei saldi .
così quella mattina sono uscito dall'ufficio e mi sono recato all'appuntamento in un bar del centro dove dopo pochi minuti l'ho vista arrivare , elegantissima , tutta in nero , con una gonna tutta piegoline e anche un poco trasparente .
"uauuu" le ho detto vedendola e lei mi ha sorriso maliziosa .
così abbiamo girato prima a guardare le vetrine e poi finalmente siamo entrati in un grande magazzino che a quell'ora non era neppure troppo affollato .
dopo una decina di minuti mia moglie aveva già raccolto una decina tra gonne , pantaloni , camicette e magliette .
"vado a provare " mi ha detto passandomi di fianco mentre cercavo di capire di che taglia fosse un tubino che mi pareva assai giusto per lei .
L'ho vista allontanarsi verso la zona degli spogliatoi e poi sparire dietro una delle tende .
dopo qualche minuto avevo finalmente trovato la taglia che poteva andarle bene , così mi sono avviato verso la tenda dove mi sembrava di averla vista sparire " sei qua ?" ho chiesto prima di scostare un poco la tenda e ...
fu così che ho visto mia moglie , che tentava di sfilare la gonna agganciata ad una scarpa , chinata in avanti ,con idosso solo un minuscolo perizoma nero .
potevo vedere i peli della sua fica , sbordare dai lati delle mutandine .
il messaggio è immediatamente rimabalzato dagli occhi al cervello e da qui al cazzo che mi ha dato il suo segnale con una immediata pulsazione lunga che lo ha fatto rigonfiare .
" che bel culo che hai tesoro mio " le ho detto senza togliere lo sguardo ..." stai buono ora " mi ha risposto lei mentre si tirava su una gonna a fiorellini rossi e blu che non mi piaceva per nulla " ti preferivo senza gonna " le ho detto scherzando " lo so " mi ha risposto ridendo .
così è iniziato un calvario lunghissimo in cui cercavo di non guardare dietro la tenda , ma poi il cazzo mi tirava propio ij quella direzione e nello sbirciare aumentava la voglia di fottermi mia moglie la, subito senza badare ai rischi di quel posto .
"che dici , lo prendo ?" mi chiedeva ad ogni prova ed io rispondevo senza convinzione " ma si prendilo , prendilo ..." alla fine mi sono ritrovato alla cassa , con il cazzo che sembrava diventato di legno e un sacco di shopping bag tra le mani e la carta di credito vicina ad aver esaurito la propria autonomia mensile .
mentre scendevamo con la scala mobile , continuavo a pensare al culo di mia moglie , con quell'esile filo del perizoma tra le chiappe e mi immaginavo di scostarlo e ...
mentre eravamo quasi arrivati al piano , ho visto la segnaletica che indicava la toilette ..." hai preso tutto ?" ho chiesto a mia moglie e lei " si, mi pare di aver preso quasi tutto ..." " non dimentichi nulla ?" le ho chiesto mentre la mente elaborava un piano diabolico , " si...mi sembra di si , perchè me lo chiedi? ho dimenticato qualche cosa ?" ma nel frattempo tenendola sottobraccio ci eravamo avvicnati alla zona toilette " si credo tu abbia dimenticato di prendere qualche cosa ..." le dissi spingendola dolcemente al di la della porta su cui era impresso il simbolo delle signore .
mia moglie aveva capito , forse già da un po , non so , ma quando ci trovammo finalmente in uno degli stanzini , con la porta chiusa alle nostre spalle , mi chiese " cos'è che devo ancora prendere ?" mentre io mi slacciavo la patta e tiravo fuori il cazzo ormai quasi viola dalla tensione " Questo !!" mentre spingendole la nuca verso il basso la inviatavo a spompinarmi .
mia moglie è una vera pompinara ; lecca, succhia, sega , mi strizza i coglioni , sputa sulla cappella , soffia , morde l'asta e la punta in un abile susseguirsi , che farebbe impazzire anche un santo .
ad un certo punto non c'è l'ho più fatta , l'ho fatta tirare su ,girata . alzato la la gonna e spostato su di un lato quel cordoncino nero tra le chiappe , dove ho fatto scivolare la punta del cazzo lungo il solco per fermarsi proprio davanti al buco del culo ..." allora lo prendi ?" le ho chiesto ridendo e lei " si , si lo prendo , lo prendo tutto ..." e si è poggiata saldamente con le mani contro il muro .
lentamaente senza arretrare con quattro cinque spinte gli ho fatto svivolare tutto il cazzo nel culo e solo quando ho avuto la sensazione di sentire i peli della sua fica contro i miei coglioni ho cominciato a fare avanti e indietro , prima piano e poi più forte , al punto che mentre la sbattevo avevo paura ci sentissero da fuori .
il cazzo che era in tensione già da un po si è fatto durissimo ancora per un poco e poi le ho riempito il culo di sborra , rendendo ancora più viscido il canale nel quale ho continuato ad agitarmi per un po ma sempre più lentamente fino a fermarmi .
" come ti sta ?" le ho chiesto " perfetto mi ha risposto lei , sembra fatto su misura ..." poi siamo usciti e abbiamo continuato ancora a girare per negozi e tutto le volte che vedevamo qualche cosa che poteva piacerle le chiedevo " lo prendi ?" e lei scoppiava a ridere " si ma non ora ...forse dopo "

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 53): 6.66 Commenti (5)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10